tourner la carte

Dalla collaborazione tra Simone Piva ed Elisa Ossino nasce Tourner la Carte, una cucina monoblocco che si trasforma con eccezionale dinamicità di forme e funzioni in un sistema completo di lavaggio e scultura. 

Il tratto progettuale di straordinaria novità è la possibilità di spostare e nascondere i piani a induzione e le aree di lavaggio, passando di fatto da momenti in cui la zona fuochi può essere sistemata a piacimento, grazie al vassoio induttivo che può essere tolto dal vano, a situazioni di utilizzo in cui si decide di riposizionare i piani di lavaggio secondo i propri desideri.

L’area di lavoro viene così totalmente ridisegnata, al punto che il piano cottura può essere estratto e usato in esterno. Questo formidabile eclettismo, frutto della ricerca di Simone Piva sulla progettazione di appliances e arredi a misura, con un contenuto altissimo di personalizzazione, si combina con il lavoro di Elisa Ossino, focalizzato sulla traduzione in linee e tracciati geometrici di questo forte connotato di dinamicità.

Le tre dimensioni del blocco compatto suggeriscono così un intervento di grafica stampata su legno, che crea sulla parte esterna una sequenza d’immagini concepita per rendere estremamente dinamico anche il punto di vista da cui si osserva questo volume dalla presenza così scultorea, che abita lo spazio con la sua personalità trasformista, ineffabile come le funzioni che cela, lasciando intravedere solo un sistema di linee e segni mutevoli, con un tratto illusionistico nascosto dietro il frontale del suo blocco.

Tourner la Carte è stata presentata durante il Fuorisalone 2019.

WRITE A MESSAGE

11 + 3 =